La Riforma del Terzo Settore passo dopo passo

In questa pagina trovate i passaggi istituzionali della Riforma del Terzo Settore. Per consentire una migliore fruizione delle notizie, in cima alla pagina trovate le notizia più recenti.

 

 

25.05.16 - Il Senato approva definitivamente la legge delega

L’aula della Camera approva definitivamente il testo della legge delega di riforma del terzo settore. Qui il testo della seduta.

23.05.16 - Prime relazioni nell'aula della Camera

L'aula della Camera inizia a discutere del testo. Qui il resoconto.

18 e 19.05.16 - Conclusione della discussione degli emendamenti

La Commissione discute in merito agli ultimi emendamenti respingendoli tutti; il testo va quindi all'esame dell'aula della Camera. Qui il resoconto del 18, qui quello del 19.

17.05.16 - Discussione degli emendamenti fino all'articolo 10

La Commissione discute in merito agli emendamenti e respinge tutti gli emendamenti fino all'articolo 9; nella prossima seduta si concluderà l'esame dell'articolo 10 (già iniziata) e dell'articolo 11. Qui il resoconto

12.05.16 - Presentati 171 emendamenti

Rinvio ad altra seduta in merito alla discussione degli emendamenti. Qui il resoconto, qui gli emendamenti

4.05.16 - Si conclude la discussione in Commissione

Altri deputati intervengono in Commissione; considerazioni finali della relatrice Lenzi e del sotto segretario Bobba. Fissato per il 9 maggio il termine ultimo di presentazione degli emendamenti. Qui il resoconto

3.05.16 - Altri interventi in Commissione

Alcuni deputati intervengono in Commissione per esporre le proprie considerazioni sul ddl. Qui il resoconto

 

21.04.16 - Primi interventi in Commissione

L'on Beni interviene in Commissione. Qui il resoconto

 

19.04.16 - Inizia la discussione alla XII Commissione della Camera

La Commissione Affari Sociali inizia la discussione sul ddl con la prolusione della relatrice On Lenzi. Qui il resoconto

 

30.03.16 - Il Senato approva il ddl

L'aula approva gli ultimi articoli e il testo ora torna alla Camera. Qui e qui i resoconti (mattina e pomeriggio) di seduta del 30

 

22 e 23.03.16 - Approvati gli articoli 1, 2, 3, 4, 5, 7

L'aula approva nelle due sedute una serie di articoli. Qui il resoconto di seduta del 22 e qui quello del 23

17.03.16 - Relazione orale del senatore Lepri: presentata questione pregiudiziale

Il senatore Lepri relaziona in merito agli esiti della I Commissione. La Lega Nord presenta questione pregiudiziale di incostituzionalità del ddl in quanto asserisce che il testo presenti una delega troppo ampia. Qui il resoconto di seduta

16.03.16 - Fissato il termine di presentazione degli emendamenti in Aula

E' stato fissato il termine del 17.3 in relazione agli emendamenti al ddl. Qui il resoconto di seduta

16.03.16 - Concluso l'esame in Commissione

La Commissione licenzia il testo definitivo da inviare all'Assemblea; il Governo ritira l'emendamento sulla Fondazione Italia Sociale che diventa ordine del giorno. Qui il resoconto sintetico di seduta

15.03.16 - Approvati gli articoli 9 e 10

La Commissione approva gli emendamenti agli articoli 9 e 10 rimandando alla seduta di domani l'esame dell'articolo 11 e l'emendamento sulla Fondazione Italia Sociale. Qui il resoconto sintetico di seduta

10.03.16 - Votato l'articolo 4

La Commissione approva gli emendamenti all'articolo 4. Qui il resoconto di seduta

9.03.16 - Il Governo presenta emendamento

Il Governo presenta un emendamento all'articolo 9 per introdurre la Fondazione Italia Sociale. Qui il resoconto di seduta

8.03.16 - La I Commissione vota altri 3 articoli

La I Commissione vota gli emendamenti agli articoli 6, 7 e 8. Qui il resoconto di seduta

3.03.16 - La I Commissione licenzia 4 articoli

La I Commissione inizia a votare gli emendamenti relativi gli articoli 1, 2, 3 e 5. Qui il resoconto di seduta e un'ulteriore riformulazione degli emendamenti da parte di Lepri

1.03.16 - Lepri riformula alcuni emendamenti

Il Senatore Lepri presenta alcuni emendamenti che vanno a modificare suoi precedenti emendamenti. Qui il resoconto di seduta e la riformulazione degli emendamenti

23.02.2016 - Lepri e Bobba su emendamenti di 4 articoli

Il Senatore Lepri e il Vice Ministro Bobba esprimono il loro parere (favorevole o contrario) in relazione agli emendamenti e subemendamenti agli articoli 1, 2, 3 e 5. Qui il resoconto di seduta e la riformulazione di alcuni emendamenti

10.02.2016 - Lepri presenta un ulteriore emendamento

Il Senatore Lepri presenta un nuovo emendamento relativo alla copertura del ddl, altri senatori presentano sub-emendamenti ai precedenti emendamenti del senatore Lepri. Qui il resoconto di seduta, ed in fondo gli emendamenti

12.01.2016 - Lepri presenta altri emendamenti

Il Senatore Lepri presenta nuovi emendamenti (qui), di cui uno sui Centri di Servizio, ritirandone altri precedentemente proposti. Entro martedì 19 possono essere presentati sub-emendamenti. Qui il resoconto di seduta.

15.12.2015 - Presentati due sub-emendamenti sul servizio civile

La Commissione prende atto che sono stati presentati due subemendamenti ad un emendamento del relatore Lepri in tema di servizio civile universale. Qui la discussione, qui il testo dei sub-emendamenti e dell'emendamento Lepri.

9.12.2015 - Presentazione di nuovi emendamenti

Prosegue l'esame congiunto e sono stati presentati subemendamenti oltre a due nuovi emendamenti del relatore Lepri. Qui la discussione, qui gli emendamenti.

2.12.2015 - Continua l'esame degli emendamenti

Il relatore Lepri presenta due nuovi emendamenti. Entro il 4.12 possono essere presentati subemendamenti. Qui il resoconto e qui il testo degli emendamenti

27-28.10.2015 - L'Assemblea del Senato blocca la Commissione

La conferenza dei capigruppo non trova approva la richiesta della Commissione di andare avanti con la discussione a causa della discussione intensiva del disegno di legge di stabilità. Qui e qui i resoconti

29.09.2015 - Illustrati gli emendamenti

Il resoconto di seduta riporta che sono stati illustrati gli emendamenti (circa 700). Qui il resoconto.

9.09.2015 - Relatore Lepri inizia a presentare i propri emendamenti

Il Relatore del ddl illustra alcune delle proprie proposte emendabile al ddl. Qui il testo della seduta..

20.07.2015 - Ulteriormente prorogata la data per la presentazione degli emendamenti

La data di presentazione degli emendamenti al ddl è stata prorogata al 7 settembre ore 13: qui (in fondo) l'avviso.

8.07.2015 - Prorogata la data per la presentazione degli emendamenti

La data di presentazione degli emendamenti al ddl è stata prorogata al 21 luglio.

24.06.2015 - Lepri e Bobba concludono la discussione. Fissata la data per la presentazione degli emendamenti

I senatori potranno presentare gli emendamenti entro il 9 luglio. Qui la relazione della discussione odierna.

17 e 18.06.2015 - Conclusa la discussione generale sul testo di riforma

I gruppi parlamentari relazionano in merito al testo della Riforma. Qui la riunione del 17, qui quella del 18.

16.06.2015 - Le audizioni nella I commissione del Senato

La I Commissione ha invitato alcune organizzazioni non profit e altri soggetti a relazionare in merito alla Riforma del Terzo Settore.

In questa pagina trovate tutte le relazioni di Comitati di Gestione dei Centri di servizio, CSVnet, Fairtrade Italia, Forum del Terzo Settore, ACRI (fondazioni bancarie), Anpas, Avis e Civis, Cgil, Cisl e Uil, Assifero.

20.05.2015 - Inizia la discussione generale

I gruppi parlamentari iniziano a relazionare in linea generale sul ddl. Qui il verbale.

13.05.2015 - Richieste di audizioni

Alcuni gruppi parlamentari chiedono che si proceda alle audizioni di soggetti aggregati e esperti. Qui il verbale.

12.05.2015 - Riferisce il relatore Lepri

Accantonata la questione di competenza (il Presidente del Senato ha confermato che il ddl è di competenza della I commissione), il relatore Lepri introduce il ddl e alcune modifiche che dovrebbero essere introdotte dalla Commissione. Qui la relazione, qui come riproposto da Vita, con alcuni interessanti focus.

7.05.2015 - Sollevata questione di competenza

Alcuni senatori - FI - ritengono condivisibili le motivazioni addotte dal Presidente della Commissione lavoro per rivendicare la competenza sul disegno di legge in luogo della Commissione Affari Istituzionali. La questione passa alla valutazione del Presidente del Senato. Qui la discussione nella Commissione Affari Costituzionali, qui quella - del 6.5 - della Commissione lavoro. Alcuni giorni fa era stato indicato il Senatore Lepri - della Commissione lavoro - quale relatore del ddl.

20.04.2015 - Assegnata alla I Commissione l'esame del ddl

Sarà la I Commissione (Affari costituzionali) del Senato la sede referente del disegno di legge delega sulla riforma. Questi i componenti.

13.04.2015 - La Riforma arriva al Senato

In questa pagina trovate l'atto del Senato (AS 1870) corrispondente alla Riforma. Qui trovate il testo in discussione, come modificato dalla Camera.

8 e 9.04.2015 - L'assemblea della Camera conclude il dibattito

Vengono votate una pregiudiziale, 136 emendamenti e 8 articoli. Il testo passa al Senato. Qui il dibattito dll'8 aprile (7h) e qui quello del 9 aprile (3, 5h).

1.04.2015 - L'assemblea della Camera inizia il dibattito e vengono presentati i primi emendamenti

Molti onorevoli si iscrivono a parlare al dibattito della Camera sul testo licenziato dalla Commissione. Qui il dibattito.

25-26.3.2015 - Le commissioni consultive esaminano il testo

Le altre Commissioni della Camera hanno esaminato e espresso giudizi sul testo del ddl relativamente alle materie loro riferentesi. Qui i resoconti.

18.03.2015 - La Commissione conclude l'esame dell'articolato

Vengono esaminati gli ultimi emendamenti su articolo 4 e 6, escludendo tra l'altro che le Imprese sociali che prevedono la ripartizione degli utili possano qualificarsi come Onlus. Viene trasmesso il testo alle Commissioni competenti per l'acquisizione dei pareri. Qui il testo della riunione, questi i testi degli ultimi emendamenti approvati (1 h, 40 min).

17.03.2015 - Articolo 6 e articolo 7

Nella riunione si continuano ad esaminare le disposizioni sui beni confiscati alla mafia e sulle disposizioni finali dell'art 7. Qui il resoconto, qui il testo degli emendamenti approvati e di un articolo aggiuntivo che obbliga il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a riferire al Parlamento ogni anno in merito alla sua funzione di simil-agenzia (40 min).

12.03.2015 - Articolo 6: prosegue il confronto su 5 per mille e agevolazioni

Nella riunione si dibatte a lungo sulla presenza del tetto del 5 per mille, e sulla restrizione dell'accesso alla misura. Vengono esaminati emendamenti su erogazioni liberali e conferimento di beni sequestrati alle mafie. Qui il resoconto, qui il testo dell'emendamento 2.06 (1 h, min).

11.03.2015 - Articolo 2: approvate forme di autocontrollo. Continua l'esame dell'articolo 6

Viene approvato l'emendamento 2.06 della relatrice Lenzi e si introducono forme di autocontrollo degli enti. Qui il resoconto, qui il testo dell'emendamento 2.06 (1 h, 20 min).

10.03.2015 - Articolo 2: ancora confronto sull'ipotesi Authority

Ampia discussione sui sub-emendamenti all'emendamento presentato dalla relatrice in merito al soggetto (individuato nel Ministero Lavoro) e ai poteri di controllo, propri di un'Authority. Il sotto segretario Bobba presenta dati quantitativi ed informazioni (ISTAT) riguardanti l'aggiudicazione a Enti no-profit di appalti, contratti o convenzioni con pubbliche amministrazioni nei settori socio-assistenziale e sanitario, anche con riferimento al relativo volume d'affari. Qui il resoconto, qui i dati (1 h, 15 min).

5.03.2015 - Articolo 4: Impresa sociale, definizioni di attività di utilità sociale e di soggetti svantaggiati

Ancora sull'impresa sociale, si votano emendamenti volti a definire il potere del Governo di allargare o meno le attività e le categorie di soggetti svantaggiati. Qui il resoconto, quigli emendamenti approvati. Questi i sub-emendamenti relativi ad altro articolo (2) in relazione all'organismo di vigilanza (1 h, 10 min).

4.03.2015 - Articolo 4: Impresa sociale, lo scontro sui controlli

Il tema principale della seduta è stato il sistema di controllo delle imprese sociali. Il M5S preme affinché sia previsto un controllo da parte dell'Antitrust per evitare episodi di concorrenza sleale. Il PD si oppone. Qui il resoconto, qui il testo presentato dal Relatore (1 h).

3.03.2015 - Articolo 2: parere contrario di Governo e della relatrice ad un'Agenzia del Terzo Settore

La deputata Lenzi (relatore) e il Vice Ministro Bobba si dicono contrari - per ragioni economiche - all'istituzione di un'Agenzia che gestisca il Registro Unico e che vigili sul Terzo Settore. Dal relatore viene presentato un ulteriore emendamento - articolo aggiuntivo - che disciplina l'affidamento delle funzioni proprie dell'Agenzia al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Si inizia ad esaminare l'art 4 relativo all'impresa sociale. Qui il resoconto, qui il testo presentato dal Relatore (50 min).

26.02.2015 - Concluso l'esame dell'articolo 5 (servizio civile universale)

La Commissione conclude l'esame e le votazioni degli emendamenti all'articolo 5. Qui il resoconto e qui il testo dell'unico emendamento approvato (15 min).

25.02.2015 - Approvato l'articolo 3, continua l'esame l'articolo 2

Viene approvato l'articolo 3, Attività di volontariato e di promozione sociale. Si decide di accantonare momentaneamente i sub-emendamenti relativi all'istituzione di un'Agenzia che gestirà il Registro Unico. Qui il resoconto, qui i sub-emendamenti approvati, questo il testo dell'articolo 2 come modificato dai sub-emendamenti, qui i sub-emendamenti accantonati. (1 h e 30 min).

24.02.2015 - Continua l'esame dell'articolo 2 (principi e criteri direttivi generali)

La Commissione continua l'esame di numerosi sub-emendamenti all'emendamento della relatrice; i temi principali sono stati la necessità o meno di istituire un'Agenzia che gestirà il Registro Unico (affidato invece al Ministero del Lavoro) e la richiesta dei certificati anti mafia. Qui il resoconto, qui gli emendamenti approvati (1 h e 20 min).

18.02.2015 - Ancora all'esame dell'articolo 2 (principi e criteri direttivi generali)

La Commissione esamina altri sub-emendamenti all'emendamento della relatrice; il sottosegretario Bobba assicura che le imprese sociali non potranno avere benefici fiscali. Qui il resoconto (55 min).

17.02.2015 - Continua l'esame dell'articolo 2 (principi e criteri direttivi generali)

La Commissione esamina i sub-emendamenti all'emendamento della relatrice, con ampia discussione in merito alle attività commerciali, seppure in senso generale. Qui il resoconto (1,5 h ore).

10.02.2015 - Inizio dell'esame dell'articolo 5 (Servizio civile)

La Commissione esamina gli emendamenti  al quinto articolo e vengono discussi una buona parte di essi: il presidente della Commissione annuncia che i sub-emendamenti all'articolo 2 sono 127. Qui il resoconto (20 min).

4.02.2015 - La Relatrice presenta un emendamento che riscrive l'articolo 2 (Principi generali)

L'onorevole Lenzi espone un proprio emendamento all'articolo 2 (Princìpi e criteri direttivi generali) che divide in tre parti l'originario articolo, mettendo in maggiore rilievo sia la riforma del Codice Civile sia la creazione di un testo unico e di un registro unico degli enti non profit. Qui la discussione e il testo dell'emendamento 2.200 (45 min).

28.01.2015 - La Commissione passa all'articolo 5 (servizio civile universale)

La XII Commissione della Camera ha iniziato l'esame degli emendamenti relativi all'articolo 5, in quanto l'articolo 2 reca molti emendamenti e i seguenti articoli 3 e 4 dipendono dal 2: qui il resoconto della discussione (1,5 ore).

27.01.2015 - La Commissione conclude l'esame e la votazione sull'articolo 1 (finalità ed obiettivi)

La XII Commissione della Camera ha esaminato, discusso e votato tutti gli emendamenti relativi all'articolo 1. In questa pagina trovate il testo modificato: qui il resoconto della discussione (2 ore).

15.01.2015 - La Commissione inizia a esaminare gli emendamenti

La XII Commissione della Camera ha iniziato ad esaminare gli emendamenti. Ne sono stati presentati 430, i primi che sono stati esaminati interessano l'articolo 1 e alcuni aspetti definitori: alcuni deputati lamentano il fatto che il Comitato per la legislazione ha espresso un parere articolato contenente numerosi rilievi al testo originario. Qui il resoconto (55 minuti).

25.11.2014 - La Commissione adotta il testo base

La XII Commissione della Camera ha svolto una breve riunione per definire a) che adotta il testo di iniziativa governativa come testo base della discussione, b) il testo viene inviato al Comitato per la legislazione per l'acquisizione del parere di competenza. In un prossimo ufficio di presidenza si definirà il termine per la presentazione degli emendamenti. Qui il link al breve resoconto. (10 minuti)

21.11.2014 - Quarta tornata di audizioni

La XII Commissione della Camera ha dato la parola ai seguenti organismi:

Rappresentanti della Corte di Conti, rappresentanti del Codacons.

18.11.2014 - Terza tornata di audizioni

La XII Commissione della Camera ha dato la parola ai seguenti enti ed organizzazioni:

Rappresentanti dell'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), rappresentanti di Transparency International, della Federazione italiana pubblici esercizi (FIPE), della Federazione italiana della mutualità integrativa volontaria (FIMIV), della Comunità di San Patrignano, del Movimento delle associazioni di volontariato italiano (Mo.D.A.V.I.) e dell'Organizzazione per l'educazione allo sport (OPES).

13.11.2014 - Ancora audizioni informali alla Camera

Proseguono le audizioni informali a cura della Commissione XII della Camera, referente per il ddl di Riforma del Terzo Settore. Sono intervenuti (qui il link diretto del sito della Camera):

Conferenza delle regioni e delle province autonome di Trento e di Bolzano, Confindustria e Organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL, ISTAT, Agenzia delle entrate, Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori (ISFOL).

Warning: file_get_contents(https://www.googleapis.com/youtube/v3/videos?part=snippet,contentDetails&id=o9khiwn_HZ8&key=1): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.0 400 Bad Request in /wp-content/plugins/youtube-embed/includes/api-access.php on line 99

10.11.2014 - Audizioni informali alla Camera

Si sono svolte le audizioni informali di enti ed esperti del Terzo Settore.
Ecco chi è intervenuto (Lista dal sito della Camera):
Rappresentanti della Conferenza nazionale enti per il servizio civile (CNESC), del Forum Nazionale Servizio Civile, della Consulta nazionale servizio civile, dell'Associazione mosaico, del Cesc project, dell'Associazione italiana servizio civile (AISeC) e dell'Associazioni provinciali invalidi civili e cittadini anziani (A.P.I.CI).

Rappresentanti del Forum nazionale del terzo settore. Rappresentanti di Caritas Italiana, della Conferenza permanente delle associazioni, federazioni e reti di volontariato (ConVol), del Coordinamento nazionale dei centri di Servizio per il volontariato (CSVnet), dell'Associazione di fondazioni e di casse di risparmio (ACRI), dell'Associazione difesa utenti servizi bancari finanziari postali e assicurativi (ADUSBEF), di Cittadinanzattiva, della Fondazione I bambini delle fate, della Campagna sbilanciamoci, Fairwatch, Libera, del Dipartimento advocacy dell'Associazione WeWorld onlus, della Federazione volontari del soccorso della regione Lombardia, di Giuliano Marrucci, giornalista e di Luca Gori, ricercatore Istituto Dirpolis-Scuola Sant'Anna di Pisa. Rappresentanti di Alleanza delle cooperative italiane sociali, della Banca Popolare Etica, Emergency, di Transparency International, di Giovanna Melandri presidente di Human Foundation, del Centro ELIS, Harambée-Africa international e dei Centri di aiuto alla Vita (CAV). Rappresentanti della Guardia di finanza, del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili e Consiglio nazionale del notariato (CNN).

Qui il filmato completo (da 1:14:00 potete sentire l'intervento dei Rappresentanti del Forum nazionale del terzo settore)

Dal 7 al 28.10.2014 - Seguito dell'esame della Riforma

La XII Commissione della Camera si riunisce per altre 7 volte nel corso di ottobre per esaminare il testo. Intervengono una ventina di deputati oltre alla Relatrice e al Sottosegretario Bobba. L'esame svolto dai deputati si limita a giudizi complessivi sul senso della riforma e sugli orientamenti favorevoli o contrari su singole tematiche. Non vengono ancora presentati emendamenti. Alcuni deputati manifestano contrarietà in merito all'uso della delega al Governo su temi così ampi e importanti. Per circa metà del mese di novembre, la Commissione sarà occupata nell'esame del disegno di legge di stabilità 2015 e pertanto la discussione sulla Riforma del Terzo Settore verrà sospesa.

Includendo l'intervento della relatrice del 1 ottobre, la Commissione ha discusso del testo di Riforma nel mese di ottobre per 330 minuti, ovvero 5 ore e mezza.

Interventi del 7 ottobre - 25 minuti

Interventi del 9 ottobre - 15 minuti

Interventi del 14 ottobre - 20 minuti

Interventi del 16 ottobre - 40 minuti

Interventi del 21 ottobre - 50 minuti

Interventi del 22 ottobre - 40 minuti

Interventi del 28 ottobre - 100 minuti

1.10.2014 - Presentazione del testo alla XII Commissione della Camera

Il testo del ddld della Riforma del Terzo Settore viene presentato dalla relatrice Lenzi. Qui il testo dell'intervento (40 minuti)

22.08.2014 - Testo della delega presentato alla Camera

Alla Camera viene presentato il testo del disegno di legge delega di Riforma del Terzo Settore C 2617 (Testo del DDLD). Viene assegnato alla XII Commissione della Camera. Al testo vengono abbinati altri due progetti di legge C 2017 e C 2095

6.08.2014 - Ministro Poletti presenta il testo della Riforma

Il Ministro Poletti e il Sottosegretario Bobba illustrano i contenuti della Riforma in una conferenza stampa. Il testo del disegno di legge delega diventa pubblico.

10.07.2014 - La Riforma viene approvata dal Consiglio dei Ministri

Con alcuni giorni di ritardo, il CdM approva il testo del disegno di legge delega sulla Riforma del Terzo Settore. Il testo non viene pubblicato.

13.06.2014 - Si chiudono le "consultazioni": viene preparato il testo del disegno di legge

I tecnici del Ministero del Lavoro iniziano a lavorare sul testo base recependo le indicazioni degli oltre 1.000 tra organismi, enti pubblici e privati cittadini. Entro il 30 giugno la Riforma dovrebbe approdare al Consiglio dei Ministri

13.05.2014 - Ecco il testo di discussione sul Terzo Settore

Via twitter il Presidente del Consiglio annuncia lo scheletro della legge delega del non profit. Da oggi si può commentarlo, approfondirlo ed inviare al Ministero del Lavoro e Politiche Sociali via email le proprie osservazioni. Qui il testo.

12.04.2014 - Renzi annuncia di voler riformare il Terzo Settore

In occasione del Festival del Volontariato, Renzi annuncia che entro un mese sarebbe stato presentato al non profit un disegno di legge delega, richiedendo agli enti di suggerire le modifiche.

Questo sito utilizza cookie per funzioni proprie. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo Per maggiori informazioni vai in fondo alla pagina e clicca su "Privacy Policy"

Vai in fondo alla pagina e clicca su "Privacy Policy" - Per contattarci su questioni "Privacy" scrivi a "studiouno (chiocciola) quinonprofit.it"

Chiudi